Spazio a… MINISTRI!

2009-05-22 Ministri @ Sottotetto 003_low

Grazie a RadioFujiko la settimana scorsa ho vinto un biglietto per andare a vedere i Ministri al Sottotetto. Dico grazie alla radio perchè conoscendo la mia plumma recente e nonostante l’idea mi piacesse alquanto, avrei rischiato di non andarci. E invece per fortuna ci son stato, e mi sono goduto davvero uno spettacolo di prim’ordine, roba che non vedevo da tempo.

Una band dal sound veramente carico e soprattutto senza peli sulla lingua. Disponibile a giocare con il pubblico e sufficientemente “minchiona” tra un pezzo e l’altro (bravo Davide fai delle facce esilaranti). Zero divismo, solo voglia di far star bene la gente ma anche di farla PENSARE sta gente: chissà che anche senza soldi, senza casa e con tempi che più bui di così non si può, non si riesca a far qualcosa di buono!!!

E allora lo ripeto, così come l’ho detto a Federico, il chitarrista qui accanto, appena finito il concerto: MASSICCI! LUNGA VITA AI MINISTRI!!!

E ora, per darvi un’idea, eccovi qualche souvenir della serata…

I soldi sono finiti (con featuring di Victor di LNRipley)

Diritto al tetto


e pure qualche foto… rigorosamente in B/N o seppia, vista l’illuminazione…

Lascia un commento

Archiviato in Parole, testi, canzoni, poesie...

… e rispondi maial!!!

Purtroppo WordPress non mi permette di inserire link e banner esterni.

Aggiungo quindi così la mia voce alla campagna di Repubblica “Dieci domande a Berlusconi”.
http://temi.repubblica.it/repubblicaspeciale-dieci-domande-a-berlusconi/

Sono sempre più convinto che questo sia un PAESE DI GOMMA, ma i miei complimenti a chi ancora ci crede e prova a cambiare le cose.

Aggiungo altro: le domande dovrebbero essere MILLE, non dieci. e dovrebbero riguardare tutte le vicende che lo hanno visto coinvolto in questi anni. Chissà che almeno il 50% del paese non si svegli e ci permetta di… LEVARCELO DALLE PALLE.


1 Commento

Archiviato in Una goccia nel mare

Ed eccoci! Officially unemployed… brillantemente undefined

UNDER CONSTRUCTION. Nuova fase della propria vita. Nuove decisioni da prendere.  Con il massimo della serenità e con la consapevolezza che tutto è fattibile. Basta volerlo. Non è una cazzata, è davvero così. E questi mesi, ciò che ho fatto, le nuove esperienze – personali, di lavoro, di vita – mi hanno fatto capire che spostarsi e cambiare vita non è poi così difficile. Contrariamente a quanto si creda, non ci vogliono molti soldi, non ci vogliono grandi mezzi ne grandi idee.  Lo si può fare da soli, meglio ancora sarebbe farlo in due… Lo si può fare per un breve periodo, per poi scoprire che è quella la tua direzione. Oppure si può tornare indietro, con il valore aggiunto che ti porta l’aver fatto qualcosa che per te era importante fare. Oppure puoi lasciarti portare dal vento e decidere di errare per il mondo, su ritmi più o meno intensi. Ci vuole spirito di adattamento ed entusiasmo, questo sì. Adattarsi a lavori diversi, e accontentarsi di poco. Ci vuole la voglia di scoprirsi e scoprire, ben sapendo che ci sono cose che ti mancheranno e che avrai lasciato indietro. Ma quelle che contano rimangono, ci saranno al tuo ritorno, altrimenti… non contavano. Oppure eri tu a non contare abbastanza.

E ora mi chiedo quanto ritroverò a maggio rientrando a BoLo e quanto avrò perso. Quanto mi sembrerà tutto così assurdo, vivere fitti uno sull’altro, immersi nel lavoro, nel traffico, nei centri commerciali, sempre impiccati con bollette e conti da pagare. Quanto mi sentirò ancora in sintonia con quel tipo di vita e con voi, amici miei. Quanto vi sembrerò un alieno. E quanto mi mancherà questa qui di vita, nella quiete e nella semplicità – fin eccessive durante la bassa stagione, ne sono certo – dei monti e della campagna.

Lascia un commento

Archiviato in Deragliamenti

La primavera si avvicina. E con lei…

Quasi due mesi di silenzio per giornate dense di lavoro, ottime ore di montagna e polleggio, con qualche visita da oltrefrontiera e un breve tour a Nyon per un incontro in UEFA. Ormai c’è aria di primavera, ancor più da ieri con l’ora legale. Fa strano vedere il sole fin quasi alle otto di sera, fa strano vedere la pioggia al posto della neve, i prati che si riprendono, e la neve che si scioglie in un batter d’occhi. La terra di risveglia e allo stesso tempo il mio corpo invece ha voglia di andare in letargo. Stanco, fiacco, temo di aver bisogno di una cura vitaminica!!!

Ancora due settimane di lavoro e poi sono ufficialmente disoccupato. Mi toccherà pensarci prima o poi. Intanto mi godrò un paio di settimane di fine stagione, per poi spostare un pò delle mie cose nel nuovo appartamento qui a Verbier e fare rientro a Bolo. Il resto rimane un’incognita, e sinceramente mi va bene così.

Qualche nuova foto di queste ultime settimane…

Verbier tra le nuvole

Verbier tra le nuvole

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Deragliamenti

Neve neve e ancora neve…

the view from my window

Non ricordo, ve l’avevo già detto che nevica? 🙂

Settimana di nuvole basse e polvere che cade fitta fitta da giorni ormai, visibilità pari a zero, ma ogni tanto un giro tra boschi e pendii lo si riesce a fare lo stesso… e  ieri giro addirittura condito da 2 o 3 180° in neve fresca… FINALMENTE! ALLEGRIAAAAAAAAAAAA!

per il resto la vita procede come sempre.

regolare…

Lascia un commento

Archiviato in Deragliamenti

Qualche foto…

Il mezzo metro di fresca caduta venerdì scorso ha lasciato il segno (oltre ad aver attirato trrrrrrrrrroppppi turisti) e si scende che è un piacere.
Aggiunte un pò di foto di queste prime settimane sul blog e su Flickr… Intanto, giusto per dare un’idea, questa era la mia macchina ieri…

gli effetti della nevicata di venerdì...

gli effetti della nevicata di venerdì...

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Deragliamenti

Vallon d’Arby… on video!

In un momento di follia – non avendo ancora una simpaticissima telecamera da incollare al casco – ho deciso di farmi tutto il Vallon d’Arby, classico itinerario freeride di Verbier, con il braccio destro piantato davanti al muso e la digitale in mano, puntata davanti a me (+ o -)… Ora, so che non è esattamente il meglio, nè come qualità d’immagine nè come comodità di snowboarding, specialmente nello stretto tra gli alberi, ma son certo che qualcuno si farà volentieri due risate… Per video dei canaloni e del ripido che mi sto macinando in questi giorni, però, mi spiace ma dovrete attendere attrezzature migliori: le braccia mi servono ancora tutte e due in quei momenti topici!!! 🙂

EnJoY!!!

Lascia un commento

Archiviato in Deragliamenti